Le Guide: Il NAT su PS4

Molto spesso capita di sentire parlare di NAT, specialmente quando si gioca online, esso, è una componente fondamentale per poter godere a pieno dell’esperienza multiplayer della propria console.

Oggi faremo una sintesi del NAT su PS4, spiegando brevemente di cosa si tratta e su come risolvere eventuali problemi comuni.

COSA SIGNIFICA NAT

Nel campo delle reti telematiche, il network address translation o NAT, ovvero traduzione degli indirizzi di rete, conosciuto anche come network masquerading, native address translation, è una tecnica che consiste nel modificare gli indirizzi IP dei pacchetti in transito su un sistema che agisce da router all’interno di una comunicazione tra due o più host. (fonte Wikipedia)

TIPOLOGIE DI NAT

  • NAT 1 – Normalmente detto anche NAT Aperto, lo si ha quando il dispositivo è connesso direttamente al Modem
  • NAT 2 – Detto anche NAT Moderato, lo si ha quando il dispositivo è connesso al router, e le porte richieste sono correttamente aperte
  • NAT 3 – O anche NAT Stretto, è la condizione peggiore, in quanto le porte sono chiuse e/o il firewall impedisce la corretta distribuzione dei pacchetti

In caso di NAT 1 o NAT 2, non si dovrebbero riscontrare problemi e perdite di pacchetti, mentre  nel caso di NAT 3, potrebbero presentarsi inconvenienti quali impossibilità di trovare alcuni giocatori o peggio ancora l’impossibilità di accedere al servizio online.

LE SOLUZIONI

La situazione più grave, ovvero, quella di NAT 3, può essere risolta impostando un IP statico alla vostra console, e di conseguenza aprendo le porte richieste sul firewall/router

Come impostare l’IP Fisso

Una volta accesa la console, aprire le impostazioni e seguire i passaggi:

  1. Accedere su Rete
  2. Impostazione della connessione internet
  3. Metodo di impostazione: Personalizzate
  4. Selezionare la propria connessione che sia “Via Cavo” o “WiFi” (in questo caso accedere alla propria rete)
  5. Rilevamento Automatico
  6. Impostazione indirizzo IP: Manuale
  7. Inserire gli indirizzi ip della vostra rete interna (Normalmente 192.168.1.x dove x sta per l’indirizzo statico a vostra scelta tra 2 e 255, non inserite mai 1)
  8. MTU Automatico
  9. Server Proxy: Non Usare
  10. UPnP: Abilita

Salvare e uscire, dopo di che, accedete all’interno del vostro modem/router (Normalmente dall’indirizzo 192.168.1.1 ecco perchè abbiamo detto di non inserire 1 nel passaggio 7) e aprite le seguenti porte.

TCP – 80, 443, 5223, 10070, 10080, 3074
UDP – 3074, 3478, 3479,3658

Normalmente l’impostazione si chiama Port Forwarding, Port Mapping o anche Apertura Porte, attenetevi alle istruzioni del vostro modem/router, perchè si differiscono l’uno dall’altro.
Fatto questo, se volete, per scrupolo, riavviate console e modem/router, dopo di che effettuate una verifica della connessione da PS4, il vostro NAT dovrebbe passare da 3 a 2.

Se poi volete strafare e ottenere il NAT 1, il passaggio è semplice, basta ricollegarsi al punto 5 e anzichè selezionare “automatico”, selezionare PPPoE, inserendo l’username e password della propria connessione internet, in questo caso, se in origine avevate il NAT 3, proseguite come prima, altrimenti, se avevate NAT 2 già in partenza, allora potete fare a meno di inserire un ip statico.
Ovviamente ciò differisce da connessione a connessione, per fare un esempio, con TIM va inserito “aliceadsl” in entrambi i campi, mentre con Infostrada l’username è “benvenuto” e la password è “ospite“.
Se avete un provider diverso, controllate sul vostro contratto, chiamate il servizio clienti oppure effettuate una ricerca su internet.
Se avete Vodafone, mettetevi l’anima in pace in quanto tali dati pare siano segreti.

Questa guida è indicativa, alcuni passaggi potrebbero differire da configurazione a configurazione, in quel caso rivolgersi direttamente al proprio fornitore di servizi.

About Hyde Serizawa

Musicista, Videogamer e Videomaker a tempo (molto) perso, appassionato di tecnologia e di Giappone. hydeserizawa.com | youtube.com/HydeSerizawa